McAfee, Lily Collins e la sicurezza

 

Qualche tempo fa McAfee ha pubblicato un articolo secondo il quale il nome dell’attrice sarebbe tra le risorse più pericolose del web.

L’articolo spiega come i cybercriminali usino i nomi di personaggi famosi per invitare gli utenti ad ottenere informazioni o altro materiale sui loro beniamini.

E’ inutile dire che lo scopo è quello di attirare i fans su siti contenente malware.

Per evitare queste minacce voglio segnalare alcune buone pratiche (che dovrebbero essere note ormai a tutti) che, se messe in atto ci consentiranno di stare più tranquilli:

  • tenere aggiornati i sistemi operativi
  • tenere aggiornati gli antivirus
  • attivare ulteriori forme di sicurezza ad esempio firewall
  • utilizzare server dns “sicuri”

Per quanto riguarda questo ultimo aspetto vi posso segnalare, solo a titolo di esempio in quanto ce ne sono molti altri, l’ottimo opendns (www.opendns.com) che permette tra le altre cose di impedire l’accesso a siti contenenti malware.

Lo so, possono sembrare delle ovvietà.

Ma, tempo addietro, sono stato contattato da un’azienda. Parlando del più e del meno siamo giunti a parlare della fine del supporto esteso di Windows XP e che, quindi, non ci saranno più patch e aggiornamenti di sicurezza.

Mi è stato risposto che metà del loro parco pc è costituito da Windows XP e l’altra metà da Windows 2000!!!

Che volete che vi dica?

L’ovvio non esiste e anche il consiglio apparentemente più banale e scontato può essere una perla di saggezza per qualcuno che vive ancora negli anni ’90.

Questo è il link di McAfee dove troverete l’articolo originale.